FOLLOW US

FB IG YT

#versamiancora

Eraldo Dentici, geometra, dj, politico, libero professionista e segretario personale del Vescovo di Spoleto si avvicina  quasi per caso al mondo del vino; in una sera qualunque, sul divano di casa con il papà, partecipando ad un bando per l'agricoltura, inizia così nel '98 il suo e impianta i suoi primi 5 ettari nel polmone d'Italia, in Umbria, imbottigliando solo un po' di Passito per i suoi "clienti" più stretti, gli amici. Con il tempo

Claudio Cipressi inizia la sua attività nei primi anni 90 mettendosi alla ricerca della Tintilia, unico vitigno interamente autoctono del Molise, all'epoca quasi del tutto scomparso. I primi 5 ettari nascono nel 1998 e la prima vendemmia è quella del 2005. La tenacia di Claudio e la forza della Tintilia hanno portato in soli 15 anni risultati straordinari ed oggi si può senz'altro dire che il Molise esiste, la Tintilia anche e tutto questo

Luca e Giulia amano definirsi un'azienda di visionari dallo spirito moderno e innovativo. Il vino è un'arte capace di creare orchestrazioni sensoriali che restituiscono esperienze intangibili e surreali in linea con la realtà dell'oggi e i suoi repentini cambiamenti. Lavorano il vino per trasformare il vino in qualcosa di inaspettato e meravigliosamente diverso, celebrando la tradizione artigianale e riscoprendo la sua attualità che da vita ad un palcoscenico della creatività. Tutto in quattro etichette Colle Onorato,

Jorche entra a far parte del gruppo di Versamiancora, le sorelle Dalila ed Emanuela portano, con grande passione ed entusiasmo, l'attività di famiglia, l'azienda si trova a Torricella un paesino dell'alto Salento. La cantina Jorche oggi possiede 41 ettari di varietà autoctone in particolare Negramaro, Fiano, Bianco d'Alessano e un piccolo appezzamento di Primitivo allevato ad Alberobello (patrimonio culturale e memoria della biodiversità pugliese).   Per poter vedere la loro azienda e Masseria seguiteci su Youtube!  

SE QUEST’ANNO NON AVETE ANCORA DECISO CHE REGALI METTERE SOTTO L'ALBERO UN’IDEA VE LA DIAMO NOI: SCEGLIETE UNA BOTTIGLIA DI VINO ADATTA AD OGNI PERSONA A VOI CARA - AMICO O PARENTE CHE SIA - L'IDEA  E' PROMETTENTE E PER AIUTARVI A REALIZZARLA ABBIAMO PENSATO A UNA LISTA DI VINI ECONOMICI MA BUONI Facile fare bella figura coi vini da 200 euro, se il contante non manca basta acquistarli, meno facile, invece, se siamo a

NOVELLO SOTTO IL CASTELLO E' UN APPUNTAMENTO IRRINUNCIABILE PER I BUONGUSTAI DI TUTTA LA PUGLIA (E NON SOLO) MA LA KERMESSE ENO-GASTRONOMICA DI CONVERSANO, PEASINO DEL SUD-EST BARESE, VA OLTRE LO STREET FOOD E IL BUON VINO PER ABBRACCIARE I SUOI OSPITI ANCHE CON TANTA MUSICA E CULTURA  Capita che in autunno avanzato faccia freddo, sia nuvoloso e magari piova, ma anche una giornata non proprio ideale per una sagra non basta a frenare l'entusiasmo

QUATTRO APPASSIONATI DI VINO NATURALE CI SPIEGANO PERCHE’ IL VINO DEL FUTURO SARA’ PIU’ O MENO QUELLO CHE FACEVANO I NOSTRI NONNI  E’ innegabile. Un’onda green soffia nei paesi occidentali e ogni giorno convinti green walkers conquistano terreno al grido di “a chilometro zero”, “biostenibile” , “ecosolidale”, trasformando in bio tutto ciò che li circonda. O quasi. E dove loro passano, l’erba cresce folta e un po’ più verde. Non credo sia un male il fatto che i loro slogan siano entrati

LE CANTINE DEL NOTAIO AZIENDA VINICOLA DELLA BASILICATA PRODUCE ALCUNI TRA I VINI PIU' BUONI DEL MEZZOGIORNO UN NOSTRO INVIATO CI SPIEGA IL PERCHE’ Entrare nelle ‘Cantine del Notaio’, azienda vinicola di Rionero in Vulture (Potenza), è come visitare un piccolo museo contadino. All’interno sono conservate testimonianze di un mondo ormai lontano ma meticolosamente ricostruito nelle sue tante sfaccettature. Arnesi dei bottai, contenitori per il grano, imbottigliatrici per l’acqua minerale e il vino. Cimeli certo ma soprattutto

LA RIFERMENTAZIONE DEL VINO CON METODO CLASSICO ACCOMUNA LO CHAMPAGNE AI VINI LOMBARDI E TRENTINI TRA QUESTI C'E' ANCHE IL ROTARI Le bollicine, lo sappiamo, non sono tutte uguali, metterle nello stesso calderone senza tenere conto delle differenze tra un prosecco e uno spumante, per esempio, è sbagliato. Allora distinguiamo, anche per consentire ai lettori di Braciamiancora di darsi un tono all’ora dell’aperitivo: che differenza c’è tra Metodo Charmat e Metodo Classico? Il brand ambassador

BENVENUTI IN VAL D’ITRIA UNO SPICCHIO DI PUGLIA CHE HA PIU’ BICCHIERINI PER LIMONCELLO IN DISPENSA CHE ABITANTI E DOVE SI PRODUCONO LIQUORI A PIU’ NON POSSO Non solo orecchiette, bombette e mozzarelle tra i prodotti tipici la Puglia vanta anche tantissimi elisir. Si tratta di liquori dagli aromi più disparati che a seconda della stagione vengono serviti freddi o a temperatura ambiente. In genere arrivano a tavola su vassoi d’argento e in bottiglie di vetro trasparenti per